Anagrafe Canina

ANAGRAFE CANINA

La Regione Piemonte ha istituito, con la Legge Regionale 19 luglio 2004, n.18, l'anagrafe canina informatizzata che consente di registrare tutti i cani presenti sul territorio regionale.
A partire dal 5 novembre 2004 gli animali nuovi nati o acquistati devono essere identificati tramite microchip da applicarsi entro 60 giorni dalla nascita o comunque prima della vendita.
I cani identificati prima di tale data con il tatuaggio mantengono l'identificativo precedente e non devono essere nuovamente identificati con il microchip.
Un servizio gratuito di inserimento del microchip viene effettuato dal Servizio veterinario dell'ASL per i cani il cui tatuaggio non risulti più leggibile.
Tutti gli animali possono in questo modo essere registrati nella banca dati regionale unitamente alle loro caratteristiche (razza, sesso, età, colore, etc.) ed ai dati del proprietario.
La banca dati regionale consente di risalire in tempi brevi ai proprietari dei cani smarriti o abbandonati riducendo il randagismo e diminuendo il numero di animali nei canili.

Cosa fare se nasce una cucciolata...

Tutti i cani devono essere identificati entro il 60° giorno di vita o comunque prima di qualsiasi cambiamento di proprietà dell'animale. I proprietari delle cucciolate o di cani non identificati possono rivolgersi per l'identificazione entro i tempi prescritti sia al Servizio veterinario dell'ASL di residenza (con pagamento di tariffa per il rimborso dei costi del materiale utilizzato), sia al medico veterinario di fiducia autorizzato all'applicazione dei microchip (con pagamento di parcella). Per l'intervento è necessario recarsi all'appuntamento con il cane, portando con sé documento d'identità e codice fiscale.
NON è in ogni caso necessario rivolgersi agli Uffici comunali per la compilazione della scheda segnaletica poichè tutte le informazioni necessarie vengono rilevate direttamente dal veterinario identificatore.
Se il cane acquistato è già stato identificato, è necessario segnalare al Sevizio veterinario il cambio di proprietà dell'animale.

Cosa fare se perdo il cane...

Nel caso di smarrimento del cane il proprietario deve farne segnalazione alla polizia Municipale del comune di residenza entro 3 giorni dallo smarrimento.

Cosa fare se trovo un cane randagio o presunto tale...

Nel caso di ritrovamento di un cane è necessario darne subito comunicazione alla Polizia Municipale, lasciandolo dove lo si è trovato. Il Comune provvederà a comunicarne il ritrovamento al Canile.
Se il cane è identificato, tramite l'anagrafe canina è possibile risalire immediatamente al suo proprietario.

Per allevatori e commercianti di cani...

Dal 5 novembre 2004 è vietato cedere o vendere cani non identificati con il microchip. Per le procedure rivolgersi al Servizio veterinario dell'ASL.

ATTENZIONE! Per i cani già tatuati e che non hanno cambiato il proprietario, il tatuaggio - se leggibile - è valido fino al 2012.

LE SANZIONI

Chiunque intende detenere un cane è tenuto ad accertarsi preliminarmente della sua registrazione (presso il Servizio Veterinario dell'Asl) ed identificazione con microchip, pena la sanzione amministrativa da Euro 38,00 a Euro 232,00.
Chiunque acquista, vende o detiene a scopo di commercio cani non registrati all'anagrafe canina e non identificati con microchip è punito con la sanzione amministrativa da Euro 77,00 a Euro 464,00.
Superati i 60 giorni dalla nascita di una cucciolata, senza aver provveduto alla registrazione, è prevista la sanzione amministrativa da Euro 38,00 a Euro 232,00.
La rilevazione di obblighi di registrazione ed identificazione sarà seguita, oltre che dalle sanzioni previste, anche dall'identificazione coattiva con addebito al detentore delle relative spese, secondo tariffario regionale.

REGOLE PER PORTARE UN CANE, UN GATTO, UN FURETTO ALL'ESTERO

I proprietari di cani, gatti, furetti che vogliano portare i propri animali all'estero devono farsi rilasciare dal Servizio Veterinario dell'ASL di residenza il "passaporto per animali da compagnia"
Per il rilascio è necessario recarsi al Servizio Veterinario muniti di documento in corso di validità e codice fiscale e che:
- il cane sia identificato con tatuaggio leggibile o con microchip e registrato nell'anagrafe canina regionale;
- il gatto o il furetto sia identificato con tatuaggio o microchip (si consiglia questo secondo metodo di identificazione);
- venga presentata l'attestazione di vaccinazione del medico veterinario di fiducia e le altre attestazioni sanitarie richieste e riportate nella circolare esplicativa della Regione (è bene chiedere al proprio veterinario) relativa alle regole per il rilascio del documento.

Anutel IUC2017

Applicativo ANUTEL per il conteggio dell'IMU

(Ricordiamo che il conteggio TASI verrà inviato ai contribuenti direttamente dal Comune)

banner calcoloiuc2017 150x72

 

Pagina Facebook

Seguici su Facebook!

facebook

 

Riciclo garantito

Art Bonus

logo artbonus

Bussola della trasparenza

 

bussola-report

Traduttore Automatico

Italian English French

Gallerie Fotografiche

Link utili

Deposito File

Area Riservata

Accessibilità